loader

faq operatori del settore

Quali sono le pre-condizioni per avviare il riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati nel proprio territorio?
Quali sono le pre-condizioni per avviare il riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati nel proprio territorio?
Per poter avviare il progetto, è necessario che nel bacino territoriale servito dall’impianto vengano attivati servizi di raccolta differenziata dedicati per i prodotti assorbenti per la persona usati. Tali servizi possono essere realizzati presso le utenze domestiche, ma anche presso utenze non domestiche quali case di riposo, ospedali e asili nido. I sistemi di raccolta possono essere di vario tipo (porta a porta con sacco o mastello, con contenitori stradali o dedicati – con o senza chiave, presso i centri comunali di raccolta), in funzione del modello di raccolta in essere nel territorio.
Che impatto ambientale ha l’impianto di riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati? (emissioni, rumori, odori)
Che impatto ambientale ha l’impianto di riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati? (emissioni, rumori, odori)
Le emissioni evitate grazie al recupero di materiali riciclati sono di gran lunga superiori a quelle generate dall’intero sistema di riciclo. La bontà di tali risultati è stata certificata da studi operati da società indipendenti leader nel settore della valutazione ambientale come Ambiente Italia. Le emissioni di odori sono trascurabili. Molto modesti sono anche gli impatti locali: l’unica emissione locale è quella relativa a un caldaia di medie dimensioni alimentata a gas metano equivalente a quella che serve due condomini. Trascurabili, infine, le emissioni rumorose.
Che ruolo svolge​ ​FaterSMART ​nello sviluppo del progetto?
Che ruolo svolge​ ​FaterSMART ​nello sviluppo del progetto?
FaterSMART è il fornitore della tecnologia di riciclo. In tale ruolo, fornisce supporto alle aziende di gestione dei rifiuti nella realizzazione dei passi necessari per l’installazione dell’impianto nei territori di interesse (definizione del business model, individuazione del sito idoneo, procedure amministrative, dialogo con Istituzioni e altri stakeholder etc.) e, in fase operativa, fornisce assistenza per la gestione e il continuo miglioramento delle prestazioni tecniche dell’impianto e per la valorizzazione e vendita delle materie prime seconde.
Le materie prime seconde generate dall’impianto trovano effettivamente impiego, ovvero c’è già un mercato?
Le materie prime seconde generate dall’impianto trovano effettivamente impiego, ovvero c’è già un mercato?
Sì certamente. I tre materiali recuperati dal processo di riciclo confluiscono in mercati già esistenti e possono già essere utilizzati in numerose applicazioni, per le quali ci sono numerose industrie interessate a utilizzarle nei propri processi produttivi. Ciò è possibile grazie al fatto che le materie prime seconde generate dal riciclo dei prodotti assorbenti per la persona sono di elevata qualità rispetto allo standard. Il che ne giustifica una valorizzazione nella realizzazione di prodotti a più alto valore aggiunto e rinforza la sostenibilità economica del progetto nel suo complesso.
Quali sviluppi futuri di questa tecnologia si prevedono?
Quali sviluppi futuri di questa tecnologia si prevedono?
La tecnologia di riciclo ha già raggiunto il livello di applicazione a scala industriale e le nostre attività di ricerca sono ora focalizzate sull’individuazione di nuove applicazioni ad alto valore aggiunto per le materie prime seconde che si ottengono dal processo di riciclo. Un particolare focus è dedicato alla valorizzazione dei materiali in settori propri della chimica verde, dei materiali compositi e del settore agronomico.

faq istituzioni

Quali sono le pre-condizioni per avviare il riciclo dei pannolini e pannoloni nel proprio territorio?
Quali sono le pre-condizioni per avviare il riciclo dei pannolini e pannoloni nel proprio territorio?
Per poter avviare il progetto, è necessario innanzitutto attivare servizi di raccolta differenziata dedicati per i prodotti assorbenti per la persona usati. Tali servizi possono essere realizzati presso le utenze domestiche, ma anche presso utenze non domestiche quali case di riposo, ospedali e asili nido. I sistemi di raccolta possono essere di vario tipo (porta a porta con sacco o mastello, con contenitori stradali o dedicati – con o senza chiave, presso i centri comunali di raccolta), in funzione del modello di raccolta in essere nel territorio.
Che ruolo svolge ​FaterSMART nello sviluppo del progetto?
Che ruolo svolge ​FaterSMART nello sviluppo del progetto?
FaterSMART è il fornitore della tecnologia di riciclo. In tale ruolo, fornisce supporto alle Istituzioni nella realizzazione dei passi necessari per l’installazione dell’impianto nel proprio territorio (individuazione del sito idoneo, procedure amministrative, dialogo con operatori del settore e stakeholder etc.) e, in fase operativa, fornisce assistenza per la gestione e il continuo miglioramento delle prestazioni tecniche dell’impianto e per la valorizzazione e vendita delle materie prime seconde.
Quali sono i vantaggi ambientali rispetto al conferimento in discarica o inceneritore?
Quali sono i vantaggi ambientali rispetto al conferimento in discarica o inceneritore?
I vantaggi ambientali del riciclo rispetto al conferimento in discarica o inceneritore sono particolarmente significativi per i rifiuti da prodotti assorbenti per la persona. Grazie alla tecnologia sviluppata da FaterSMART, da un impianto di riciclo si possono recuperare ogni anno 3.000 tonnellate di materie seconde di elevata qualità, che, andando a sostituire il consumo di materie vergini, portano ad una riduzione annua di emissioni climalteranti pari a quelle generate da oltre 1.100 autovetture.
C’è una riduzione del costo del servizio di gestione dei rifiuti?
C’è una riduzione del costo del servizio di gestione dei rifiuti?
Si. Infatti, anche se l’introduzione di un servizio di raccolta differenziata dedicata per i prodotti assorbenti per la persona usati comporta un costo di raccolta aggiuntivo, questo può essere facilmente controbilanciato dai risparmi determinati dall’ottimizzazione del servizio di raccolta del rifiuto residuo (ad esempio attraverso la riduzione della frequenza del servizio) e da una tariffa di conferimento all’impianto di riciclo competitiva rispetto allo smaltimento in discarica o inceneritore.
Che impatto ambientale ha l’impianto di riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati? (emissioni, rumori, odori)
Che impatto ambientale ha l’impianto di riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati? (emissioni, rumori, odori)
Le emissioni evitate grazie al recupero di materiali riciclati sono di gran lunga superiori a quelle generate dall’intero sistema di riciclo. La bontà di tali risultati è stata certificata da studi operati da società indipendenti leader nel settore della valutazione ambientale come Ambiente Italia. Le emissioni di odori sono trascurabili. Molto modesti sono anche gli impatti locali: l’unica emissione locale è quella relativa a un caldaia di medie dimensioni alimentata a gas metano equivalente a quella che serve due condomini. Trascurabili, infine, le emissioni rumorose.

faq cittadini

Come vanno smaltiti i prodotti assorbenti per la persona usati? Dove devo buttarli?
Come vanno smaltiti i prodotti assorbenti per la persona usati? Dove devo buttarli?
Per ricevere una corretta informazione su come smaltire i prodotti assorbenti per la persona (detti anche PAP) è bene rivolgersi al proprio Comune di appartenenza, dato che ogni Comune opera la gestione dei rifiuti secondo un proprio specifico sistema. In linea generale, nei Comuni in cui è presente una raccolta di rifiuti differenziata di tipo porta a porta, di solito, è anche previsto un servizio di raccolta dedicato ai prodotti assorbenti per la persona.
Quali sono i vantaggi per il cittadino? Non gli si complica ulteriormente la vita, con un’ennesima raccolta separata?
Quali sono i vantaggi per il cittadino? Non gli si complica ulteriormente la vita, con un’ennesima raccolta separata?
L’utente dalla raccolta specifica dei prodotti assorbenti usati per la persona, trae 2 enormi vantaggi:
  1. Maggiore qualità di servizio derivante dal non dover tenere in casa rifiuti sgradevoli per periodi lunghi;
  2. Non avere aggravi di costi lì dove vi è una tariffazione di tipo puntuale.
Che impatto ambientale ha l’impianto di riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati? (emissioni, rumori, odori)
Che impatto ambientale ha l’impianto di riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati? (emissioni, rumori, odori)
Le emissioni evitate grazie al recupero di materiali riciclati sono di gran lunga superiori a quelle generate dall’intero sistema di riciclo. La bontà di tali risultati è stata certificata da studi operati da società indipendenti leader nel settore della valutazione ambientale come Ambiente Italia. Le emissioni di odori sono trascurabili. Molto modesti sono anche gli impatti locali: l’unica emissione locale è quella relativa a un caldaia di medie dimensioni alimentata a gas metano equivalente a quella che serve due condomini. Trascurabili, infine, le emissioni rumorose.
Quali prodotti si possono realizzare con i materiali ricavati dal processo di riciclo FaterSMART?
Quali prodotti si possono realizzare con i materiali ricavati dal processo di riciclo FaterSMART?
I materiali recuperati dal processo di riciclo sono cellulose, plastiche e polimeri superassorbenti di elevata qualità che è possibile utilizzare in svariate applicazioni industriali.
- cellulosa: per la produzione di carta da stampa di elevata qualità o nel settore delle costruzioni o per produrre lettiere per gatti.
- plastica: per la produzione di svariati oggetti come mollette, porta penne, mastelli per la raccolta differenziata.
- polimero super assorbente: è sfruttabile nella produzione di sistemi di anti-dilavamento o di protezione per l’umidità
I prodotti nati dal recupero dei materiali sono sicuri e di qualità?
I prodotti nati dal recupero dei materiali sono sicuri e di qualità?
Assolutamente si, i materiali derivanti dal riciclo dei pannolini e pannoloni prima di essere reimmessi sul mercato vengono sottoposti a processi di sterilizzazione certificati secondo le stesse norme che certificano i dispositivi medico-chirurgici.

Login

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione del sito.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi